Michel Bouzereau & Fils

Francia - Bourgogne

Teatro del Vino srl

“Questo è il migliore dei tanti domaine Bouzereau a Meursault e uno dei migliori del villaggio. Nonostante i pochi studi, l’affascinante Michel Bouzereau, nato nel 1939, si è creato un’eccellente reputazione. Suo figlio, Jean-Baptiste, si è unito a lui nel 1991, a 20 anni, con un diploma del liceo vitivinicolo, sotto la sua guida ed è oggi colui che sta portando il domaine a vertici ancora più alti.” – Remington Norman e Charles Taylor, The Great Domaines of Burgundy. “I suoi bianchi, di stile classico (e un po’ austero in gioventù) sono profondi, minerali e pieni nella struttura.” – Francesco Falcone, Enogea n.34. “Da solo al comando dell’azienda familiare dal millesimo 2000, Jean-Baptiste Bouzereau s’impone come uno dei valori sicuri di Meursault, una denominazione che non manca certo di talenti. Se numerosi suoi colleghi non presentano più i loro vini alle degustazioni alla cieca, Jean-Baptiste, lui, non si sottrae mai. I suoi 2009, vinificati nella nuova cantina, confermano la sua maestria della vinificazione in bianco come in rosso, con vini precisi, densi e tesi, specchio dei suoi Meursault che conviene prenotare urgentemente.” – Olivier Poels, La Revue du Vin de France, giugno 2010. “Pulizia, piacevolezza, eleganza e vibrante mineralità sono sempre in primo piano e fanno di questo domaine un punto di riferimento tra i bianchisti della Côte de Beaune.” – Vini e Terre di Borgogna. “Da alcuni millesimi, siamo incantati dalla regolarità e dallo stile preciso dei vini che elabora Jean-Baptiste Bouzereau. Di buona beva, eleganti e profondi, invecchiano sempre più con armonia. Il domaine possiede piccole parcelle su dei bei cru del settore. Vinifica i bianchi con grande precisione, adattandosi con facilità al carattere di ogni millesimo. Jean-Baptiste ricerca prima di tutto l’eleganza e la purezza; si incontreranno quindi raramente nei vini le note fortemente grigliate e ridotte che certi appassionati associano a Meursault.” – Les meilleurs vins de France 2015. “I vini dell’azienda si allontanano dallo stile oggi prevalente del “grillé di mineralità” per concentrarsi su uno stile in cui prevalgono eleganza e purezza.” – Bettane & Desseauve 2017. “Jean-Baptiste Bouzereau, 37 anni, ha preso la guida del Domaine Michel Bouzereau nel 1999, quindi non è certo un principiante. Ma ho amato i suoi 2007 davvero molto. Così non posso resistere dall’includerlo in questa recensione. In più, sin dal 2002, l’affinamento è più lungo. I trattamenti in vigna più naturali, e la qualità è oggi di alta classe.” – Clive Coates, New Brooms in Meursault, maggio 2009.

Importato da: